Indietro

Ladruncoli sguinzagliati per il centro commerciale

Un congegno per rimuovere i dispositivi anti-taccheggio

Quattro taccheggiatori, sorpresi a rubare all'interno di alcuni negozi de centro "I Gigli", sono stati arrestati dai carabinieri di Calenzano e Signa

CAMPI BISENZIO — Nella serata di ieri i carabinieri hanno tratto in arresto quattro persone, sorprese a taccheggiare in due diversi punti vendita del centro commerciale "I Gigli". La prima coppia, composta da un uomo ed una donna di nazionalità peruviana, entrambi di 26 anni, è stata sorpresa dopo aver asportato due tablet per un valore complessivo di 300 euro. I due erano in possesso di un apposito apparecchio utile a disattivare la placca anti-furto. Dai primi accertamenti è emerso che la donna avrebbe dovuto trovarsi agli arresti domiciliari perché fermata qualche settimana prima, sempre per un furto in un esercizio commerciale, e pertanto è stata denunciata anche per evasione dagli arresti domiciliari.

Un secondo intervento dei carabinieri ha permesso di arrestare due ragazze italiane di 23 e 26 anni, con precedenti per fatti analoghi, resesi responsabili di un altro furto aggravato commesso all’interno di un negozio di abbigliamento del centro commerciale. Le due, dopo aver tagliato la placca anti-taccheggio con un paio di forbici, si erano appropriate di abiti per circa 300 euro.

I quattro, dopo le operazioni di rito e la restituzione della refurtiva ai negozi colpiti, sono stati trattenuti in camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida del fermo.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it