Indietro

L'export fiorentino al traino della moda

Balzo in avanti dell'8,1 per cento sul 2016 per la crescita di pelletteria e abbigliamento. Crolla l'alimentare. Chi compra di più è la Svizzera

FIRENZE — A conti fatti il primo trimestre del 2017 si è chiuso con una prestazione decisamente positiva dell'export fiorentino. Secondo i dati di Cna, infatti, rispetto al 2016 si parla dell'8,1 per cento in più pari a 8.646 milioni di euro. Si tratta di una performance migliore sia di quella della Toscana, che si ferma a +6,1 per cento, che dell'Italia in generale, a +7,3 per cento. 

Il settori più incoraggiante, secondo il direttore generale di Cna Franco Vichi, è quello del sistema moda dove si concentrano molte piccole imprese. A trainare, soprattutto, è la pelletteria che raggiunge punte del 13,7 per cento e l'abbigliamento che invece segna un più 10, 4 per cento. "Un traino per il settore, in grado di bilanciare la perdita del tessile (-8,4%) che comunque incide poco sull’export totale", ha detto Vichi. 

Se poi da un lato crescono settori rilevanti come l’export di mobili, prodotti in metallo e chimica, ad andare male è l'alimentare le cui vendite all'estero crollano del 12,7 per cento soprattutto a causa della contrazione delle esportazioni di olio, precipitate del 29,8 per cento. Segno meno anche per la  metallurgia (-8,5 per cento), i prodotti della lavorazione dei minerali non metalliferi come vetro e ceramica (-2,2 per cento) e dei macchinari (-9,2 per cento).

Ma chi è che compra di più? La Svizzera, con 1.303.645.131 euro, seguita da Francia, a quota 1.079.772.118 euro, Stati Uniti, a   992.908.783 euro e Germania a 689.985.010 euro. Calano le esportazioni verso Belgio, Regno Unito, Austria, Romania, Giappone e Grecia.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it