Indietro

Stupro, il console Usa a Palazzo Vecchio

Il console americano Benjamin Wohlauer ha partecipato a un vertice sul caso delle due ragazze che hanno accusato i carabinieri di violenze sessuali

FIRENZE — A ricevere il console in Palazzo Vecchio sono stati il sindaco Dario Nardella e la vicesindaca Cristina Giachi. Un incontro per chiarire con il rappresentante degli Stati Uniti la posizione del Comune riguardo alla vicenda delle due studentesse americane che hanno accusato due carabinieri di averle stuprate. Una vicenda riguardo alla quale, sin da subito, il Dipartimento di Stato Usa aveva detto di prendere "le accuse molto seriamente". 

La vicesindaca Giachi, al termine dell'incontro con Wohlauer, ha detto che "è stata molto apprezzata l'intenzione del Comune di Firenze di collaborare e vigilare sulla procedura giudiziaria, così come la costituzione di parte civile". Con l'incontro a Palazzo Vecchio, ha detto, è stata "rinsaldata l'intenzione di pensare alla sicurezza degli americani a Firenze, ed anche di affrontare tutto il futuro della procedura giudiziaria sostenendoci e collaborando". Intanto nei prossimi giorni è in programma un incontro con le università e gli istituti americani che hanno sede nel capoluogo toscano. 

Ora si attendono i nuovi sviluppi dell'inchiesta. Ieri il procuratore della Repubblica ha smentito l'esistenza di un video registrato con il cellulare di una delle due studentesse nel momento dell'aggressione e ha spiegato che a breve sarà sentito anche il secondo carabiniere accusato di violenza dalle due giovani. L'altro, un appuntato, si è presentato pochi giorni fa in procura con il proprio legale dicendo di essersi "fatto trascinare". 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it