Indietro

"Officine dell'Osmannoro, nessun smantellamento"

I sindacati hanno denunciato 400 posti a rischio ma Ferrovie smentisce: "Non è previsto alcun smantellamento, vogliamo potenziare l'attività"

FIRENZE — Poche ore dopo la denuncia dei sindacati dell'intenzione di Trenitalia di ridimensionare drasticamente l'attività delle officine di manutenzione ferroviaria toscane, situate all'Osmannoro, nella piana fiorentina, a Pisa e a Siena (vedi qui sotto gli articoli collegati), l'azienda ha smentito la notizia, rassicurando i lavoratori sul futuro dei tre siti.

"Il nostro obiettivo è potenziare l'attività, anche grazie all'introduzione di nuove tecnologie, per un presidio sempre più efficiente ed evoluto della manutenzione - si legge in una nota di Trenitalia - L'officina di manutenzione ciclica di Firenze nei prossimi anni vedrà un cambiamento dei prodotti lavorati perchè gradualmente diminuiranno le attività sulle carrozze media distanza, grazie al turn over che prevede l'ammodernamento della flotta con l'arrivo di nuovi treni, con i Rock e i Pop, mentre saranno lavorate altre tipologie di carrozze, in particolare le doppio piano Vivalto".

"Per quanto riguarda il ruolo e le competenze della direzione tecnica - prosegue Trenitalia nella nota - ribadiamo la strategicità e l'importanza di governare direttamente la manutenzione: sono quindi prive di fondamento le ipotesi di ridimensionamento o addirittura di chiusura dell'officina".


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it