Indietro

Imputato da 30 anni, prosciolto perché incapace

Era accusato dell'omicidio di un amico morto in un incidente nel 1986 mentre lui guidava. Per le gravi ferite da allora non ha mai saputo del processo

PISA — Più di tre decenni sul banco degli imputati senza neanche saperlo. E' accaduto a un uomo di Campi Bisenzio, oggi 53enne che l'8 agosto del 1986 era alla guida dell'auto rimasta coinvolto in un grave incidente a Lido di Camaiore. La notizia è riportata dai quotidiani La Nazione e Il Tirreno. L'amico che era con lui in auto morì e lui riportò ferite gravissime che gli hanno provocato una tetraplegia spastica con afasia. 

Risultato, l'uomo da allora non ha mai neanche saputo della morte dell'amico e del processo che lo vedeva imputato di omicidio colposo. 

Nel corso degli anni l'uomo è stato sottoposto a diverse visite per rilevare la sua capacità di stare in giudizio. Ieri, infine, la decisione di sospendere il procedimento presa dal Tribunale, legata anche alla recente riforma legislativa in tema di sospensione del processo per incapacità irreversibile dell'imputato. Quella, cioè, riscontrata al 53enne.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it