Indietro

L'aeroporto di Firenze è "Una questione nazionale"

Il presidente degli industriali, Vincenzo Boccia, inaugurando Pitti immagine ha dichiarato che lo scalo ha una forte valenza strategica per il Paese

FIRENZE — A Palazzo Vecchio durante l'inaugurazione di Pitti immagine l'aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze è stato protagonista della mattinata con vari interventi che hanno interessato categorie economiche ed istituzioni. Ad intervenire sullo scalo fiorentino è stato anche il rappresentante degli industriali, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia che ha sottolineato "Le infrastrutture esprimono una visione del Paese, un'Italia centrale tra Europa e mediterraneo, aperta a est e a ovest e per questo l'aeroporto di Firenze diventa una questione nazionale" così ha dichiarato Boccia che ha invitato la politica nazionale a "riappropriarsi del suo primato. Definire sogni e speranze per un'Europa luogo ideale per i giovani, il lavoro e le imprese, definendo dei fini, da cui far derivare accordi tra governi e partiti per un'idea inclusiva dove le infrastrutture siano protagoniste".

Il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, ha parlato di aeroporto ed alta velocità, ma anche dello sviluppo del polo fieristico della Fortezza da Basso dichiarando che si tratta di "politiche infrastrutturali che a questo punto non riguardano Firenze, ma riguardano l'impegno di un governo nazionale nel far squadra perché questa vetrina del made in Italy abbia sempre più successo".

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella ha invece lanciato un messaggio al governo italiano che "deve ancora inviare la notifica a Bruxelles per sbloccare i finanziamenti per la realizzazione della nuova pista dell'aeroporto, già stanziati". "Non si tratta di aiuto di Stato - ha aggiunto - abbiamo il diritto e il dovere di avere un aeroporto all'altezza".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it