Indietro

Bypass di Vallina, via libera per il doppio ponte

Il progetto di attraversamento è atteso da decine di anni dagli abitanti della zona e dai pendolari che ogni giorno si spostano da e verso Firenze

FIRENZE — Arriva il parere favorevole della Regione Toscana nel procedimento di Via per il progetto che interessa i Comuni di Bagno a Ripoli e Fiesole ma anche Firenze, Pontassieve e le aree limitrofe. Per il completamento dell'opera si stimano 31 mesi dalla consegna dei lavori.
Tra Firenze e l'abitato di Pontassieve non ci sono ponti che consentano di attraversare il fiume, con forti disagi sia in termini di sicurezza stradale che di gestione del traffico.

 Il bypass di Vallina è una infrastruttura attesa da decine di anni nei comuni a sud di Firenze, ritenuta da sempre "prioritaria" ed essenziale per mettere in sicurezza la circolazione e fluidificare il traffico in ingresso al capoluogo. Numerosi gli incidenti registrati nel corso degli anni sul tratto stradale della via di Rosano.

La variante presso l'abitato di Vallina sulla SS.67 Tosco-Romagnola prevede la realizzazione di due ponti sull'Arno per collegare la località di Vallina, nel Comune dì Bagno a Ripoli, con la località di Quintole, nel Comune di Fiesole.

L'opera, del valore complessivo di 55 milioni di euro, ha come obiettivo il decongestionamento del traffico nella zona e prevede un viadotto per l'attraversamento del fiume e tre rotatorie, due nel Comune di Bagno a Ripoli ed una nel Comune di Fiesole. Nel piano anche la realizzazione di un pista ciclabile e di un parco fluviale agricolo dell'Arno.

Nel 2003 era stato sottoscritto un Protocollo d'Intesa tra la Regione Toscana, la Provincia di Firenze, i Comuni di Firenze, Fiesole, Pontassieve, Bagno a Ripoli, l'Autorità di Bacino del Fiume Arno, ANAS e la Società TO.RO. Scrl evidenziando la necessità di risolvere il problema della mobilità tra la Valdisieve e il Valdarno e la città, con l'obiettivo di migliorare sicurezza stradale, qualità dell'aria, rumore e fluidità del traffico lungo la SS 67 e la SP 34.

Il parere positivo della Regione Toscana segue ed adotta la determinazione positiva della Conferenza di servizi relativa a quest'opera, che si è espressa il 27/03/2019. I pareri tengono conto dell'istruttoria svolta dal Nucleo di valutazione regionale, che ha preso in considerazione le motivazioni alla base del progetto dell'infrastruttura e le integrazioni e modifiche richieste in seduta unificata dalle Commissioni del paesaggio dei Comuni interessati, oltre ai pareri, ai contributi ed alle osservazioni pervenuti nell'ambito del procedimento.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it