Indietro

Una tonnellata di cibi illegali dalla Cina

I carabinieri dei Nas di Firenze hanno denunciato un imprenditore cinese per importazione di alimenti nocivi. Sequestrate 9.600 confezioni di brodo

CAMPI BISENZIO — Una tonnelata di cibi senza etichettatura provenienti dalla Cina sono stati sequestrati dai Nas di Firenze ad un cittadino cinese, di 35 anni, residente a Campi Bisenzio. L'uomo è stato denunciato per aver importato, in violazione della normativa vigente, prodotti alimentari di origine animale dalla Cina, per commercio di alimenti nocivi, per assenza di informazioni sugli alimenti ai consumatori e per frode in commercio.

I carabinieri, coadiuvati dall'Arma territoriale, hanno controllato una società di importazione e vendita all'ingrosso di generi alimentari a Campi Bisenzio, di cui è titolare il 35enne cinese.

I militari hanno accertato che la società ha illegalmente importato dalla Cina e commercializzato, in favore di un supermercato con sede a Prato, 9.600 confezioni di brodo granulare 'Granulated chicken flavour buillon', contenente ingredienti di origine animale non dichiarati nell'etichetta in lingua italiana; 405 confezioni di bevanda 'Meco' sulle cui etichette in lingua italiana era stato omesso di indicare, tra gli ingredienti, la presenza del latte, allergene alimentare, con conseguente pericolo per la salute del consumatore.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it