Indietro

Covid, il cordoglio di Firenze per Sepulveda

Luis Sepulveda

Molti i messaggi in ricordo dello scrittore e combattente cileno morto a 70 anni. A febbraio era risultato positivo al coronavirus

FIRENZE — Anche Firenze piange la scomparsa di Luis Sepulveda, lo scrittore e attivista cileno scomparso a 70 anni in un ospedale di Oviedo, in Spagna, dove era ricoverato dalla fine di febbraio, quando era risultato positivo al tampone del coronavirus. 

Tanti i messaggi e i post dei fiorentini sui social network. In tanti ricordano di averlo incontrato. Sepulveda, infatti, oltre ad aver ricevuto il Pegaso d'Oro della Regione Toscana nel 2013, era stato anche ospite del Teatro della Compagnia nel 2017 per una rassegna di poesia.

In un post su Facebook il sindaco Dario Nardella lo ha ricordato così: "Addio Luis Sepulveda, grande sognatore, immenso scrittore. Che la terra ti sia lieve". 

Il primo cittadino di Campi Bisenzio Emiliano Fossi ha citato, sempre su Facebook, una frase dello scrittore: "Non esistono i coraggiosi, solo persone che decidono di andare a braccetto con la loro paura."

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it