Indietro

Al Meyer il certificato veloce per bimbi disabili

Collaborazione tra l'ospedale pediatrico e l'Inps per evitare ai genitori le lungaggini burocratiche in caso di patologie come sordità e cecità

FIRENZE — Per spiegare il funzionamento del certificato specialistico veloce per bambini disabili è stato invitato al Meyer il presidente dell'Inps Tito Boeri che oggi incontrerà i medici dell'ospedale pediatrico. Il protocollo d'intesa coinvolge anche il Gaslini di Genova e il Bambino Gesù di Roma e nello specifico serve ad agevolare i genitori nell'iter sanitario per il riconoscimento delle prestazioni assistenziali di invalidità e di handicap. 

In altre parole, i pediatri possono produrre un "certificato specialistico pediatrico" comunicando direttamente con l'Inps. Si tratta di un documento che taglia le lungaggini burocratiche permettendo, fin dal primo ricovero, di acquisire tutti gli elementi necessari per la valutazione medico-legale, evitando in questo modo al minore eventuali ulteriori esami e accertamenti. 

Il certificato contiene tutti gli elementi utili all'accertamento della specifica patologia. Si tratta, spiega in una nota l'ospedale pediatrico fiorentino, di una procedura che fa davvero la differenza, in termini di semplificazione, per le patologie complesse, come la sordità, la cecità e le malattie rare, permettendo alle famiglie di saltare almeno tre o quattro passaggi dell'accertamento finora previsto dalla legge. Questo perché il documento viaggerà per via telematica, evitando passaggi inutilmente faticosi. 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it