Indietro

Cooperativa di Legnaia, allarme dei sindacati

Cgil, Cisl e Rsu hanno manifestato preoccupazione dopo l'incontro con l'azienda. "Alternativa tra concordato o liquidazione coatta"

FIRENZE — Filcams Cgil, Fisascat Cisl e RSU lanciano l'allarme sul futuro della Cooperativa di Legnaia, 500 soci di cui 57 lavoratori e una storia ultracentenaria, dopo l'incontro avuto con l'azienda. La cooperativa, spiegano i sindacati in una nota, "ha dichiarato il ritiro dalla procedura con cui aveva formalizzato lo stato di crisi", ma, si legge ancora in una nota, "lascia tutti senza parole la notizia di essere di fronte a un bivio": le alternative, a quanto pare, sono tra "un concordato preventivo, come chiesto ai referenti dell'azienda dalle banche creditrici" e "la messa in liquidazione coatta sei i professionisti incaricati dal Cda lo decidessero". 

I lavoratori, riuniti in assemblea, hanno invitato a percorrere la strada del concordato. Intanto è stato indetto un presidio il 23 settembre alle 21 davanti alla sede aziendale di via Baccio da Montelupo". 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it