Indietro

Covid, agli ospedali maschere, ventilatori e uova

In foto una donazione a Careggi

Aiuti economici, ventilatori polmonari e mascherine ma anche prodotti per trascorrere la Pasqua in quarantena durante l'emergenza sanitaria

FIRENZE — I presidi sanitari punto di riferimento dell'area fiorentina sono stati aiutati durante l'emergenza sanitaria dalle numerose donazioni arrivate da enti, istituti bancari ed anche da aziende e privati cittadini che si sono mobilitati per fornire supporto, non solo morale, agli operatori sanitari ed ai pazienti ricoverati nei reparti Covid.

A Bagno a Ripoli sono stati donati oltre centomila euro all'ospedale Santa Maria Annunziata da parte della cittadinanza e delle aziende, per l'acquisto di respiratori, termoscanner, tute protettive. In arrivo anche videocamere e tablet per mettere i pazienti in contatto con le famiglie, durante l'isolamento. 

L’ospedale San Giovanni di Dio ha ricevuto donazioni da Firenze, ma anche da Scandicci e Lastra a Signa, comuni per i quali Torregalli è il presidio di riferimento, e da fuori l’area fiorentina. “Siamo grati di tanta questa vicinanza – ha detto il direttore dell’ospedale, Simone Naldini – che ci spinge a fare ancora di più in questo momento”. Dopo la consegna ieri di un ecografo top di gamma e un ventilatore donati dal Comune di Scandicci e dal Social Party con la campagna “Io dono, tu doni, noi vinciamo”, nei giorni scorsi si è fatto avanti anche il gruppo degli Allievi Ufficiali dell'Accademia di Livorno la cui donazione è stata utilizzata per acquistare 4 defibrillatori, due dei quali sono andati all'ospedale di San Giovanni di Dio. Da Firenze l’Associazione Firenze in Armonia ha donato alla terapia intensiva dell’ospedale un ventilatore da trasporto e un pulsossimetro, ai quali seguirà la donazione di un monitor multi parametrico. Dopo la donazione di 5 ventilatori polmonari carrellati, 50 circuiti pazienti e 50 maschere da parte di una donatrice di Scandicci, nei giorni scorsi un cittadino di Firenze ha donato per la rianimazione del San Giovanni di Dio un ventilatore e 1000 mascherine FPT2 per il valore di 39mila euro. Al vaglio è la proposta di donazione di un apparecchio CPAP, utilizzato per la ventilazione meccanica respiratoria, di proprietà di un privato che ha chiesto di poterlo donare all’ospedale. Altra raccolta fondi per il San Giovanni di Dio quella promossa dal Comune di Lastra a Signa in collaborazione all’associazionismo locale per aiutare medici e infermieri di Torregalli. Tante le donazioni anche in denaro che stanno arrivando ancora in questi giorni all’ospedale da privati cittadini.

La Misericordia di Barberino Tavarnelle donerà un ventilatore polmonare all'ospedale di Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri. Il governatore Paolo Naldini ha provveduto all'acquisto dell’apparecchiatura salvavita necessaria a curare i pazienti Covid-19 che riportano i sintomi più gravi. “Abbiamo già acquistato il dispositivo e lo doneremo a partire dai prossimi giorni - ha detto Paolo Naldini - nell'intento di far fronte all'emergenza ci siamo attivati con la Divisione Emergenza Urgenza dell'ospedale per individuarne i bisogni. Sulla base della lista dei ventilatori polmonari pervenuta alla nostra sede, abbiamo deciso di rafforzare l'operazione solidale con l'attivazione di una raccolta fondi per sostenere l'acquisto di ulteriori dispositivi da destinare all'ospedale di riferimento del nostro territorio”. Il governatore Naldini fa sapere che chiunque fosse interessato a partecipare alla campagna di solidarietà può richiedere informazioni presso la segreteria della Misericordia di Barberino Tavarnelle al numero 055 805252.

Un furgone carico di colombe e uova pasquali è partito stamani da Piazza della Signoria a Firenze in direzione ospedale di Careggi per ringraziare medici e infermieri per l'impegno e i sacrifici del personale medico nella gestione dell'emergenza Covid. L'omaggio arriva dallo storico caffè Rivoire in collaborazione con Confartigianato Firenze e So.Co.Ta Taxi che si sono occupate del trasporto. “Per un attimo ci prendiamo cura, noi di voi, visto che voi lo state facendo per tantissimi italiani – si legge nel biglietto che ha accompagnato le uova e le colombe di produzione artigianale del caffè Rivoire - Un gesto semplice che simboleggia un ringraziamento per tutti i medici e infermieri d'Italia, che in questi giorni sono i nostri eroi”. “Con molto piacere abbiamo aderito all'iniziativa - ha detto Roberto Tegas, presidente Trasporti Confartigianato Firenze - abbiamo portato un sorriso a chi tutti i giorni si batte in prima linea per fronteggiare questa emergenza.”

L'azienda Plindo ha organizzato una raccolta fondi per sostenere l’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi di Firenze. "Abbiamo commissionato la produzione di mascherine protettive, completamente realizzate a mano a Firenze utilizzando solo materiali naturali di prima scelta. Un oggetto simbolo di questo periodo che ha il duplice obiettivo, oltre a quello puntuale delle raccolta fondi, di supportare la filiera dell’artigianato fiorentino bloccato dalle giuste restrizioni imposte dal Governo. Gli utili provenienti dalle vendite verranno versati direttamente sul conto corrente adibito alla raccolta fondi da parte dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi mediante bonifico bancario" hanno spiegato dall'azienda..

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it