Indietro

Covid, appelli dei sindaci a non uscire per Pasqua

Appelli dei sindaci dell'area metropolitana a non uscire per il fine settimana di Pasqua nel rispetto delle misure contro l'epidemia di Coronavirus

FIRENZE — La mattina di Pasqua i sindaci dell'area metropolitana fiorentina hanno rinnovato gli appelli ai propri concittadini al fine di ridurre le uscite dalle abitazioni.

Il primo a lanciare l'allarme già in settimana era stato il sindaco del capoluogo, Dario Nardella "Le persone hanno voglia di uscire ma saremo durissimi. Abbiamo aumentato i controlli e le forze dell'ordine in campo che monitoreranno l'intero territorio ad iniziare da parchi e giardini pubblici che sono stati transennati".

Il sindaco Emiliano Fossi di Campi Bisenzio ha sottolineato sui social "Passate la Pasqua a casa vostra non ritrovatevi con gli amici perché saremo inflessibili nel fare rispettare le misure di contenimento dell'epidemia. So che sono giorni difficili di sacrificio ma ogni sacrificio fatto oggi ce lo ritroveremo domani".

"Il pranzo di Pasqua va benissimo ma solo con le persone che fino ad oggi hanno condiviso con noi le ultime settimane, non si invitano parenti o amici. Festeggeremo tutti insieme quando potremo farlo" ha sottolineato Alessio Calamandrei, sindaco di Impruneta.

Francesco Casini, primo cittadino di Bagno a Ripoli ha detto "Non è la Pasqua che avremmo mai immaginato, o a cui siamo abituati. Quest'anno l'emergenza Coronavirus ha stravolto anche questa festa che a cose normali vede le nostre famiglie riunirsi, raccogliersi e trascorrere insieme una giornata all'insegna della spensieratezza e degli affetti. Quest'anno non sarà così, il virus ha messo un muro tra noi e gli altri, ci tiene lontani dalle nostre famiglie. La tecnologia in questo ci può essere di grande aiuto, ci aiuta ad abbattere quel muro creato dal virus. È poco, lo so, ma può fare una grande differenza a volte. Abbiamo un territorio bellissimo, siamo fortunati a vivere qui a Bagno a Ripoli, in mezzo a una campagna favolosa. A cose normali la Pasqua e la Pasquetta sono occasioni per viverlo appieno questo territorio, quest'anno c'è anche il sole! Ma non possiamo permetterci di sgarrare. Non possiamo vanificare gli sforzi fatti finora, tutti i sacrifici nostri e di chi ci sta accanto".

Monica Marini, sindaco di Pontassieve ha lanciato questo messaggio "Il mio augurio per questa giornata è quello che possa esserci un po' di conforto per chi sta lottando contro la malattia, per chi non può stare accanto ai propri cari e per chi li ha persi. Per chi sta vivendo questo isolamento in solitudine e per chi ha perso il lavoro. Per chi sente la paura di come saremo dopo e per chi sta dedicandosi anima e corpo agli altri. Mi auguro che quando questo sarà finito, quando sarà, potremo tornare a far vivere le nostre città, le nostre strade, le vostre case, e che non perderemo la forza e la spinta solidale che queste giornate drammatiche hanno risvegliato in ciascuno noi".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it