Indietro

Giornata di presidi è rivolta contro la movida

"Fuori controllo" così hanno definito la situazione i residenti che si sono dati appuntamento sul sagrato che nella notte accoglie la movida

FIRENZE — Una giornata di rivolta in Santo Spirito con due manifestazioni di protesta organizzate una al mattino in piazza ed una durante la serata sotto Palazzo Vecchio. I residenti hanno così voluto esternare la contrarietà alla Ztl modificata ed alla gestione dei locali notturni e della vivibilità in uno dei rioni più storici e frequentati.

Nella mattinata appuntamento sul sagrato per i residenti di Santo Spirito che sono tornati a manifestare per chiedere maggiori controlli. Tra le richieste indirizzate all'amministrazione anche "la cancellata", una ipotesi già avanzata in passato che vedrebbe l'intero sagrato recintato per vietarne l'uso improprio.

Il sindaco è intervenuto sulla manifestazione a margine di un altro evento e si è detto disponibile ad incontrare i residenti.

La manifestazione è andata in scena durante l'inaugurazione di una mostra all'interno della Basilica di Santo Spirito alla quale ha partecipato il critico Vittorio Sgarbi che ha esortato Nardella ad intervenire con una vigilanza che impedisca agli avventori dei locali di deturpare la Basilica.

Il presidio ha preso vigore sui social dove è stato condiviso anche da gruppi storici come "Ma noi quando si dorme" che raggruppa i cittadini infastiditi dal rumore degli avventori.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it