Indietro

Licenziata da Publiacqua per un commento su Fb

Il licenziamento riguarda una delegata sindacale che aveva commentato un post di una consigliera comunale. L'Usb chiede il reintegro in azienda

FIRENZE — Publiacqua ha licenziato una delegata sindacale Rsu aderente all'Usb per un commento lasciato su Facebook. A diffondere la notizia è il sindacato Usb.

I fatti risalgono all'aprile scorso quando sei lavoratori di Publiacqua rimasero intossicati con reagenti chimici nella palazzina Degremont e finirono al pronto soccorso. Una delle prime persone a rendere noto l'incidente fu la consigliera comunale dei 5 Stelle Silvia Noferi con un post su Facebook. La donna licenziata scrisse un commento al post che, secondo l'azienda, conteneva "un sarcasmo un po' pesante". Di qui la decisione di licenziarla, anche alla luce del fatto che all'epoca la dipendente non era ancora delegata sindacale ma solo candidata a rivestire questo ruolo (i seggi per l'elezione si erano chiusi da poco e l'esito non era ancora stato ufficializzato).

L'Usbsi oppone al licenziamento e ne chiede il ritiro. Per mercoledì 17 luglio è stato indetto un incontro per deliberare le iniziative in difesa della delegata sindacale.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it