Indietro

Lo spaccio di coca corre in chat

Un giovane pusher tunisino è stato fermato dalla polizia dopo una fuga in scooter. Aveva preso appuntamento in chat con il cliente

FIRENZE — Si era accordato con il cliente che, via chat, gli aveva dato le indicazioni stradali per arrivare fino a casa sua. Nel messaggio scambiato sul cellulare si specificava anche che i soldi per pagare la cocaina sarebbero stati sotto uno zerbino davanti alla porta.

Tutte informazioni finite in mano agli agenti che si sono messi all'inseguimento dello spacciatore tunisino di 25 anni pizzicato mentre si spostava in scooter nella zona di viale Europa. A bordo con lui c'era una ragazza fiorentina di venti anni: in quel momento stavano andando a consegnare la droga. All'alt intimato della polizia per un controllo, i due hanno tentato di scappare prima sullo scooter e poi a piedi.

Mentre scappava, il ragazzo ha lasciatocadere a terra le dosi di cocaina, subito recuperate dagli agenti. Nel giro di poco entrambi sono stati bloccati. E' sul suo cellulare che i poliziotti hanno trovato il messaggio in chat che ha inchiodato lui e il cliente. Quest'ultimo non ha potuto fare altro che confermare l'appuntamento fissato mentre per il pusher sono scattate le manette. Denunciata la ragazza.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it