Indietro

Quando a Firenze si suonava il mandolino

Dieci musicisti dell'Accademia Mandolinistica Italiana all'Opera del Duomo per ripercorrere un capitolo poco noto della vita musicale fiorentina

FIRENZE — Si sa poco ma tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento a Firenze il mandolino si suonava e gran parte del merito è del maestro Carlo Munier che da Napoli arrivò in Toscana nel 1881. Per ricordare quell'epoca d'oro il 22 marzo si terrà un concerto nella sala del Paradiso del Museo dell'Opera del Duomo di Firenze con dieci musicisti dell'Accademia Mandolinistica Italiana che eseguiranno brani dei più rinomati autori dell'epoca. 

Il concerto sancirà la conclusione della IV edizione della rassegna Note al Museo promossa dall'Opera di Santa Maria del Fiore al Museo dell'Opera del Duomo.

L'Accademia Mandolinistica, si legge in una nota, è una realtà autorevole attiva dal 1929, sotto la guida di Mario Squillante, specialista in strumenti antichi a plettro. Alla serata parteciperanno in via straordinaria anche Ugo Orlandi al mandolino e Luisella Conter alla chitarra, due esperti del repertorio mandolinistico. 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it