Indietro

Niccolò Ciatti, ucciso due anni fa a Lloret de Mar

Famiglia ed amici ricordano il giovane fiorentino a Casellina con una celebrazione religiosa ed il lancio al cielo di alcuni palloncini bianchi

FIRENZE — Una messa a Casellina per ricordare la morte di Niccolò. Questa sera amici e parenti alzeranno al cielo alcuni palloncini bianchi. "Una vita di soli 22 anni, una vita strappata da tanta violenza gratuita" così ha scritto sui social Luigi Ciatti in ricordo del figlio Niccolò che il 12 agosto del 2017 moriva dopo un pestaggio in discoteca, a Lloret de Mar. "Noi sopravviviamo per darti perlomeno giustizia" conclude il post. 

Niccolò Ciatti resta a terra fuori da una discoteca dopo aver ricevuto un colpo violento, è la sera dell'11 agosto 2017. Il 12 agosto, alle 2.51, muore mentre i genitori raggiungono la località di vacanza sperando fino all'ultimo in un incidente di poco conto.

"Se penso ad un’ingiustizia, senza dubbio penso a quello che è successo a Niccoló Ciatti. Sono stato e sarò sempre vicino alla sua famiglia, anche in sede processuale, perché sia fatta giustizia, perché i colpevoli paghino. Per Niccoló, per i suoi amici, per tutti noi" sono le parole che il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha postato su Facebook.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it