Indietro

Niccolò, chiedono soldi per la taglia sui killer

Niccolò Ciatti

Sciacalli scatenati a caccia di offerte su Facebook. La famiglia di Niccolò Ciatti ha detto di non aver mai autorizzato la pagina

FIRENZE — Sciacalli del web all'attacco su Facebook dopo l'assassinio di Niccolò Ciatti, il 22enne ucciso a Lloret de Mar durante un violento pestaggio in discoteca. Sul social è infatti spuntata una pagina che recita: "Giustizia per Niccolò Ciatti: morte agli assassini". Il promotore o i promotori, che risultano ignoti, chiedono genericamente "donazioni" per "mettere taglie sulle teste dei tre assassini".

Immediata la reazione della famiglia di Niccolò che ha segnalato di "non aver mai autorizzato" la pagina facebook. Il padre del giovane ha reso noto "di non aver mai autorizzato nessuno a raccogliere fondi per questa iniziativa. Non devono essere fatte donazioni. Chi le avesse fatte - dice - me lo comunichi perché sono in contatto con la polizia postale per risalire alla persona". 

Piuttosto, la famiglia invece ha annunciato il sostegno a un'iniziativa completamente diversa, ossia una raccolta di firme su una petizione online per chiedere giustizia per Niccolò, che poi sarà consegnata al ministro Orlando.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it