Indietro

Ronde di vicinato partite e sospese, è polemica

Ha suscitato polemiche il ripensamento dell'amministrazione comunale fiorentina a poche ore dal primo servizio d'ordine messo in campo all'Isolotto

FIRENZE — La prima uscita sul territorio da parte degli Osservatori Fiorentini potrebbe essere anche l'ultima. Tutto è accaduto nel giro di poche ore: le pettorine azzurre sono comparse per le strade del Quartiere 4 dove hanno ricevuto apprezzamenti ma anche qualche critica. L'opposizione comunale e regionale di sinistra si è schierata contro l'iniziativa che era stata accompagnata dall'autorizzazione del presidente del Quartiere 4, Mirko Dormentoni. Ed è stato proprio Dormentoni a fermare tutto dopo aver parlato con l'assessore alla Sicurezza Andrea Vannucci.

"Può capitare di sbagliare, di fare una valutazione frettolosa. Ieri l'ho riconosciuto e ho fatto un passo indietro. Non mi sembra così frequente in politica, è più facile non rispondere alle domande e alle critiche o tirare a dritto per non ammettere un errore" commenta oggi Dormentoni dopo la polemica scatenata dal ripensamento.

Claudio Donati Naldoni, coordinatore degli Osservatori Fiorentini ha commentato "Mi domando perché in via de' Neri ci hanno tenuto per quattro mesi senza richiederci nessun rapporto formale tra amministrazione e associazione, dopodiché ci hanno sostituito con i vigili urbani. Forse temevano che si facesse un buon lavoro anche qui e poi ci dovessero sostituire con i vigili? Cosa che non possono fare causa mancanza di organico, credo. Comunque basta, capitolo chiuso. Il Comune non ha bisogno di noi, ce ne faremo una ragione e torneremo a parlare ai cittadini attraverso convegni e incontri culturali sulla sicurezza urbana e la difesa personale. O non si può fare nemmeno quello?".

Dormentoni aveva così spiegato la natura del contrordine "l'attività di osservazione e monitoraggio con pettorina di riconoscimento presso i giardini della BiblioteCaNova Isolotto è partita con l'assenso del sottoscritto, abbiamo fatto un approfondimento e ci siamo resi conto che un servizio di questo tipo, delicato e complesso, anche se volontario e gratuito, deve essere valutato più attentamente ed eventualmente essere inquadrato e regolato da rapporti formali tra amministrazione comunale e associazione, anche per garantire un canale di comunicazione certo e riconosciuto con le forze dell'ordine e con la polizia municipale, come avviene per l'Associazione Nazionale Carabinieri. Ho chiesto quindi di sospendere il servizio". 

“La retromarcia di Dormentoni, più in stile da Ponzio Pilato, che da presidente del quartiere con maggiori problemi legati alla sicurezza, ha riacceso le luci sull’atavico problema della sicurezza e della cittadinanza attiva” ha commentato il Capogruppo di Fratelli d'Italia, Alessandro Draghi. "L’operazione degli “osservatori fiorentini” ha causato ripensamenti e qualche mal di pancia: non per coloro che da sempre si battono contro: furti, aggressioni, bullismo – conclude Draghi – e che vedono di buon auspicio le iniziative spontanee dei singoli cittadini fiorentini”. 

“Dormentoni in meno di 24 ore, autorizza i “volontari per la sicurezza” salvo ripensarci e far marcia indietro - hanno evidenziato il consigliere del quartiere 4 Filippo Zolesi ed i consiglieri comunali di Sinistra Progetto Comune, Antonella Bundu e Dmitrij Palagi - ma ci pare ancora più strano che Dormentoni dichiari che questo servizio debba “essere valutato più attentamente ed eventualmente essere inquadrato e regolato da rapporti formali tra amministrazione comunale e associazione” ed ancora che “personalmente sono anche favorevole al “controllo di vicinato”, cioè gruppi di cittadini residenti che osservano e riferiscono su problemi del territorio in cui abitano, ma seguendo la normativa e le regole che ci siamo dati tramite il protocollo firmato in Prefettura dal Sindaco”. Sta forse cercando di dirci che il suo ripensamento è dovuto al fatto che non si sarebbero seguite norme di legge e protocolli che regolamentano questo tipo di attività? Su questo, ed altro, chiederemo contezza sia al Presidente del Quartiere 4, Dormentoni, che nel Consiglio comunale per capire se ci dobbiamo aspettare dei presidenti di quartiere-sceriffo" hanno concluso. 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it