Indietro

Tagliole e animali imbalsamati, preso bracconiere

L'uomo è stato denunciato per i reati di uccisione di animali, detenzione illecita di armi e munizioni, e per aver utilizzato trappole a scatto

FIRENZE — Tutto è partito da un gatto rimasto ucciso in una trappola illegale nella campagne di Calenzano. Per risalire a chi aveva piazzato la trappola i carabinieri forestali si sono appostati e hanno beccato il bracconiere intento a recuperare un pettirosso rimasto in una tagliola.



I carabinieri forestali hanno perquisito l'abitazione dell'uomo, trovando ben 70 tagliole per mammiferi, 2.200 cartucce, 16 pettirossi e una cinciallegra, animali protetti conservati in un congelatore, munizioni da guerra, coltelli, una sciabola e oltre 60 animali imbalsamati appartenenti a specie protette. 

L'uomo è stato denunciato per i reati di uccisione di animali, detenzione illecita di armi e munizioni, e per aver utilizzato trappole a scatto, illecite in Italia. 

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it