Indietro

La terapia a cavallo riparte dopo sei mesi di stop

cavalli

Riprese le attività di ippoterapia assistita per i pazienti con lesioni midollari e sclerosi multipla a San Felice a Ema. Era stata sospesa per Covid

FIRENZE — Dopo lo stop imposto dall'emergenza Covid a marzo, è ripresa la terapia assistita con il cavallo destinata ai pazienti con lesioni midollare e sclerosi multipla seguitidal Centro di Riabilitazione Villa Il Sorriso nel presidio San Felice a Ema della Ausl Toscana centro.

Lo spiega la stessa Asl in una nota. La ripartenza è avvenuta presso il Centro di Riabilitazione Equestre “Il Caprifoglio” ASD, con la partecipazione dell'Associazione “Lapo” Onlus. 

Quella con il cavallo è una terapia che sfrutta come strumenti terapeutici la posizione assunta in sella, la biomeccanica del movimento del cavallo e il peculiare rapporto con l’animale. Obiettivi: regolarizzare il tono muscolare, migliorare la simmetrizzazione e le competenze di raddrizzamento posturale, implementare l'equilibrio, la coordinazione e la tolleranza allo sforzo. La riabilitazione equestre inoltre ha la specificità, rispetto ad altre forme complementari di terapia, di strutturarsi in un percorso completo

“Questa tipologia di attività – dichiara il direttore di Villa Il Sorriso, Antonietta Marseglia - può essere uno strumento fondamentale per far sperimentare ai pazienti del nostro Centro una nuova integrazione mente corpo e può rappresentare un mezzo concreto per svilupparne le capacità di resilienza”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it