Indietro

Tramvia e il nodo alberi, si cercano soluzioni

Al via gli incontri tra Soprintendenza e Comune per trovare una soluzione che scongiuri il taglio degli alberi per realizzare la nuova tramvia

FIRENZE — Al via gli incontri tra soprintendenza ai Beni culturali e Comune per evitare il taglio delle alberature storiche del progetto del Poggi in viale Matteotti, in vista della realizzazione della linea 3.2 della tramvia verso Bagno a Ripoli

E stamani a Palazzo Vecchio si è tenuto l’incontro tra il sindaco Dario Nardella e il soprintendente Andrea Pessina con i rispettivi staff tecnici e il team di progettazione del sistema tranviario fiorentino.

I tecnici del Comune hanno presentato diverse soluzioni relative al tratto di viale Matteotti della linea 3.2 per Bagno a Ripoli. Tutte le proposte sono finalizzate, in modo diverso, a salvaguardare nella misura maggiore possibile il disegno urbanistico dei viali ottocenteschi che rinviano all’opera di Giuseppe Poggi, l’architetto di Firenze Capitale.

“Siamo soddisfatti di questo primo incontro e fiduciosi che le proposte presentate porteranno a una soluzione definitiva fortemente migliorativa e rispettosa di tutte le esigenze in campo” commentano il Sindaco e il Soprintendente.

Secondo il soprintendente dei Beni culturali per la città di Firenze Andrea Pessina "i tagli e i reimpianti proposti non sono equivalenti, e questi alberi non solo soltanto alberi ma disegnano un preciso momento storico di Firenze capitale d'Italia".

Per la soprintendenza quindi il taglio di quegli alberi, per poi reimpiantare altre piante più giovani "determinerebbe uno stravolgimento dell'immagine di Firenze".

Il sindaco Dario Nardella ha sottolineato che l'incontro con il sovrintendente dei Beni culturali per la città di Firenze Andrea Pessina è "stato positivo, molto positivo", perché "stiamo lavorando nella stessadirezione".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it