Indietro

Nella giungla delle discariche a cielo aperto

Polemiche sulla montagna di detriti, sacchi e bidoni di vernice a Mantignano. Grassi: "Il Comune indaghi per trovare chi abbandona i rifiuti"

FIRENZE — Dito puntato contro le discariche a cielo aperto più o meno consistenti che spuntano in città e nei dintorni. Una in particolare sembra destare preoccupazione, quella spuntata a Mantignano. "Crescono come fossero funghi le discariche sul territorio comunale fiorentino - scrivono in una nota i consiglieri di Firenze Riparte a Sinistra Tommaso Grassi, Donella Verdi e Giacomo Trombi - l'esempio della discarica di Via di Castelnuovo al Ferrale a Mantignano nel Quartiere 4 ne è la dimostrazione. Un bazar all'aperto dove qualcuno recupera anche materiali e oggetti rotti per usarli altrove: come il letto che era presente una quindicina di giorni fa e adesso scomparso. Ma la quantità della nettezza e dei rifiuti abbandonati non sembra diminuire, anzi seppur ci siano prelievi, la montagna cresce sempre di più". 

Nel monte di rifiuti si trova di tutto: dai detriti edili ai pezzi di legno fino ai sacchi della nettezza, ai contenitori per le vernici e le stoffe. "Il Comune faccia intervenire Quadrifoglio visto che si tratta di aree lungo la strada pubblica e indaghi, come dovrebbe fare ogni volta che si creano queste situazioni, perché siano individuati i colpevoli di questi reati ambientali - hanno aggiunto - Per fortuna nonostante le calde temperature nessuno ha dato fuoco ai rifiuti abbandonati altrimenti si sarebbe creato anche una non indifferente emissione in atmosfera di sostanze dannose e pericolose". 

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it