Indietro

Gli studenti occupano il liceo Capponi

Gli studenti del collettivo K1 denunciano alcuni dei problemi della loro scuola: troppo freddo e la biblioteca chiusa per una perdita d'acqua

FIRENZE — Con lungo post su Facebook nella pagina del Collettivo K1, gli studenti denunciano lo stato della loro scuola, il Liceo linguistico Capponi e annunciano l'occupazione del plesso scolastico. 

"Ancora una volta - scrivono - siamo stati al freddo lunedì, qualche giorno fa è stata chiusa la biblioteca del machiavelli per una perdita d’acqua. Non sembrano finire i problemi edilizi della nostra scuola, una condizione da estendere certamente alla maggior parte delle scuole di Firenze. Siamo scesi più volte in piazza a denunciare questa condizione: sciopero del 17 centinaia di studenti sono arrivati in corteo sotto palazzo vecchio obbligando il sindaco a firmare un foglio dove prometteva di prendere provvedimenti seri immediati. Così non è stato". 

Gli studenti infatti sottolinenano che "all’incontro studenti-sindaco pattuito il 17 per il 30 pomeriggio lo stesso sindaco non si è presentato. Ad aspettare la sua uscita c’era una piazza studentesca arrabbiata e stanca. Questa è l’ennesima dimostrazione dell’abisso fra i cittadini (gli studenti ) e le istituzioni".

E continuano: "La pazienza è finita e non sopportiamo più le finzioni di qualsiasi figura istituzionale, che si vende come vicina a noi giovani.Noi giovani sappiamo bene che insieme siamo forti ma che siamo da soli e che non possiamo fidarci di loro".

"Questa è la risposta: oggi il collettivo k1 ha deciso di occupare la scuola e dare espressione alla rabbia e al distacco degli studenti dalle istituzioni. Siamo uniti, siamo forti e non abbiamo paura. Se non ci ascoltano ci facciamo sentire". 

Domani ci sarà una manifestazione degli studenti a Firenze, proprio per chiedere più sicurezza nella scuola, e i collettivi studenteschi denunciano: "Crollano i tetti come quello dell'agrario l'anno scorso, cade l'intonaco, piove nelle aule come al Capponi, al Michelangiolo e al Gramsci, gli infissi delle finestre sono talmente vecchi che in classe si muore di freddo e magari non funziona neanche il riscaldamento come al Machiavelli e al Pascoli, le porte dei bagni sono rotte e i laboratori non sono a norma come al Castelnuovo, l'amianto è presente in alcune delle nostre scuole come al Calamandrei e al Galileo Galilei, le strutture sono sempre più fatiscenti".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it