Indietro

Ippodromo, colpo di scena, tutti a processo

La Corte d'appello ha accolto il ricorso della procura rinviando a giudizio tutti gli imputati prosciolti nel dicembre 2017

FIRENZE — Andranno a processo per ''turbata libertà degli incanti'' gli imprenditori che parteciparono alla gara di appalto per la gestione dell'ex ippodromo Le Mulina di Firenze. La Procura era ricorsa in appello al fine di cancellare il proscioglimento del dicembre 2017 deciso dal gup Alessandro Moneti (vedi articoli collegati).



Il processo di primo grado si terrà davanti al tribunale di Firenze il prossimo 8 luglio. A giudizio gli imprenditori Oliviero Fani, 60 anni di Scandicci, Guo Sheng Zheng, 36 anni, residente a Campi Bisenzio, e Massimo Cortini, 55 anni di Firenze. Il pm Christine von Borries aveva chiesto il rinvio a giudizio poi è arrivata la sentenza di non luogo a procedere.
Il ricorso alla corte di appello è stato presentato per "contraddittorietà, illogicità, carenza della motivazione e errata interpretazione della legge penale".

L'impianto di proprietà del Comune di Firenze si trova nel parco delle Cascine ed era già in disuso quando l'amministrazione ha pensato di recuperarlo bandendo una gara d'appalto.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it