Indietro

Covid, la Rsa resta senza personale e chiede aiuto

Il direttore ha chiesto aiuto alla Sanità regionale, al Prefetto ed alla Protezione civile per trovare operatori in grado di assistere gli anziani

SCANDICCI — Il direttore sanitario della Casa di Riposo Ledanice di Scandicci ha lanciato un allarme chiedendo aiuto alla sanità regionale per garantire i servizi assistenziali ed ha scritto al Prefetto di Firenze ed alla Protezione Civile. Dei 28 operatori impiegati nella struttura, 8 sono risultati positivi al coronavirus ed altri sono in malattia "Abbiamo una autonomia di 2 giorni, mandateci rinforzi" è il grido di allarme lanciato agli enti locali.

Il direttore sanitario della struttura, Fabio Vari contattato da QUInewsFirenze ha spiegato "Al momento abbiamo 34 ospiti nella struttura e 15 sono risultati positivi al Coronavirus, sono tutti stabili tranne due che hanno una saturazione bassa e sono al momento collegati ai respiratori di ossigeno".

Casi positivi sono stati registrati anche tra il personale? 

"Il problema al momento è proprio il personale, paradossalmente gli anziani stanno bene ma rischiamo di non poterli assistere perché dei 28 operatori 8 sono risultati positivi al Covid 19 ed altri sono in malattia per altri motivi. Con sacrifici sui turni abbiamo sopperito alle assenze ma adesso abbiamo una autonomia di un paio di giorni".

Avete chiesto rinforzi?

"Ho contattato personalmente tutti gli enti anche il Prefetto di Firenze e la Protezione civile oltre alla Asl regionale. Nel pomeriggio farò dei colloqui e per domani mi sono stati promessi dalla Asl locale due operatori in supporto".

Anche il sindaco di Scandicci, Sandro Fallani, ha confermato a QUInewsFirenze le difficoltà della struttura spiegando di aver allertato la Asl competente per territorio "Gli ospiti risultati positivi intanto sono sotto controllo da parte del personale sanitario della Asl".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it