Indietro

Pacchi alimentari, tante richieste in 48 ore

Emergenza Coronavirus, sono 73 le persone che si sono fatte avanti per avere aiuto. Caritas ha chiamato gli aventi diritto per effettuare le consegne

SCANDICCI — Sono state 73 le richieste di famiglie pervenute al Comune di Scandicci nelle prime 48 ore di pubblicazione dell’avviso per i pacchi di aiuti alimentari, per un totale di 136 cittadini, 53 dei quali minori. 

Le famiglie e i cittadini di Scandicci con difficoltà economiche per fare la spesa a seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19, infatti, riceveranno a casa pacchi di aiuto alimentare, contenenti anche generi di prima necessità per la casa e l’igiene personale. 

L’Amministrazione Comunale attua così le disposizioni assunte dalla Protezione Civile Nazionale con l’Ordinanza in materia di Misure urgenti di solidarietà alimentare, che fa seguito al Dpcm del 28 marzo 2020; per la distribuzione dei pacchi l’Amministrazione Comunale si avvale del servizio di Caritas, con cui è stata firmata una convenzione e che è già al lavoro per contattare telefonicamente tutti gli aventi diritto e comunicare loro tempi e modi di consegne o ritiri (che inizieranno già dalla prossima settimana). 

E’ il Comune di Scandicci ad individuare gli aventi diritto agli aiuti alimentari, tramite un avviso pubblico a seguito del quale i cittadini in situazione di necessità a partire dal 2 aprile 2020 inviano via email all’Amministrazione Comunale un’autocertificazione su apposito modulo (all’indirizzo sociale@comune.scandicci.fi.it , per info 0557591.711/712/713) in cui dichiarano di essere in possesso dei requisiti, primo tra tutti la perdita del lavoro a seguito dell’emergenza sanitaria, associata all’assenza di preesistenti sussidi economici; sono gli uffici del Comune a richiamare telefonicamente i richiedenti per verificare il possesso dei requisiti. 

Oltre ai cittadini che fanno richiesta, il Comune di Scandicci individuerà eventuali aventi diritto anche tra i nuclei familiari attualmente seguiti dai Servizi sociali, sempre a condizione che non percepiscano già sussidi. Per l’applicazione delle Misure urgenti di solidarietà alimentare il Comune di Scandicci dispone di un importo di 267.999,37 euro, finanziato dallo Stato come ripartizione su base demografica del fondo fissato dal Dpcm 28 marzo 2020. Così come consentito dal Decreto del Presidente del Consiglio Comunale e dall’Ordinanza della Protezione Civile Nazionale, il Comune di Scandicci distribuisce gli aiuti alimentari tramite soggetti del terzo settore, nello specifico la Fondazione Solidarietà Caritas Onlus con cui è stata sottoscritta apposita convenzione, coadiuvata da altre associazioni cittadine. Il modulo per la domanda. L'avviso . Nella sezione Bacheca il modulo anche in versione editabile.

Per fare domanda deve essere inviato l’apposito modulo di autocertificazione compilato, assieme a copia di un documento d’identità, all’indirizzo sociale@comune.scandicci.fi.it . Chi ha difficoltà può chiamare i numeri 0557591.711/712/713.
I moduli, l’avviso pubblico e la documentazione sono disponibili dal 2 aprile 2020 sul sito del Comune di Scandicci www.comune.scandicci.fi.it , sezione Bacheca
Chi presenta domanda viene ricontattato telefonicamente dagli uffici del Comune per la verifica dei requisiti

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it