Indietro

"Le mascherine ci sono per tutti e sono gratuite"

Nel comunicare l'avvio della consegna delle mascherine casa per casa, il Comune ha ribadito che nessuno dovrà dare soldi a chi si presenta alla porta

SCANDICCI — Mentre è iniziata la fase uno della distribuzione delle mascherine protettive ai fiorentini, il Comune ha ribadito che nessuno dovrà dare soldi a chi si presenta per consegnarle. Lo ha specificato la vicesindaca Cristina Giachi: Ribadisco – ha sottolineato la vicesindaca – che i cittadini non dovranno dare soldi per ricevere le mascherine perché sono gratuite. Chi, al termine delle operazioni di distribuzione, non avesse ricevuto le mascherine potrà mettersi in contatto con la protezione civile per essere rifornito. Nei prossimi giorni comunicheremo numeri da chiamare e indirizzi ai quali scrivere per coloro che, alla fine della distribuzione non saranno stati raggiunti ”.

Tutti i 150 volontari della protezione civile impegnati nella distribuzione sono muniti di tesserino esposto sul petto rilasciato dal Comune e sono affiancati nel lavoro da cinquanta agenti della polizia municipale e altrettanto personale tra autisti e dipendenti del Comune. 

Le mascherine fanno parte del primo lotto arrivato ieri in Toscana: circa dieci milioni quelle già stoccate nel magazzino della protezione civile a Calenzano. 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it