Indietro

Scuole chiuse, la Pescetti anticipa i lavori

Fase due e cantieri che ripartono, nella media gli interventi antisismici . Al via anche i lavori alla scuola Lombardo-Radice e a Palazzo Pretorio

SESTO FIORENTINO — È partito lunedì, con l’avvio della “fase 2”, l’intervento di adeguamento sismico della scuola media Pescetti

I lavori, approvati lo scorso anno, si sarebbero dovuti svolgere in tre tranche nel triennio 2019-2021, approfittando della pausa estiva; l’interruzione della didattica dovuta all’emergenza sanitaria permetterà non solo di anticipare la realizzazione di quanto previsto per il 2020, ma anche di iniziare alcune opere pianificate per il prossimo anno. 

Sono previsti interventi strutturali di adeguamento sismico, con la realizzazione di controventature in palestra, la demolizione dei controsoffitti pesanti e il rinforzo dei setti murari, oltre alla demolizione al rifacimento di alcuni locali interni, all’installazione di controsoffittature fonoassorbenti e all’efficientamento energetico degli impianti. 

I lavori in corso interesseranno l’intero secondo piano e parte del primo e si concluderanno prima dell’inizio dell’anno scolastico. L’intero progetto avrà un costo di circa un milione di euro.

Tutte le lavorazioni sono state organizzate nel rispetto delle norme di sicurezza e prevenzione del contagio.

Operai al lavoro anche alla scuola Lombardo-Radice, dove è in corso il completo rifacimento del vialetto di accesso da via Aleardi, soggetto ad allagamenti e all’accumulo di acqua piovana, tanto da risultare talvolta inutilizzabile.

Ripartono i lavori anche a Palazzo Pretorio, dove da lunedì è ripreso l’allestimento del cantiere che prevede il completo rifacimento delle coperture, la messa in sicurezza di tutta la struttura che internamente sarà riportata “a vivo” e il restauro della facciata. La durata dei lavori sarà di circa sei mesi.

“Grazie al lavoro degli uffici e alla disponibilità delle imprese stiamo riuscendo a fare in modo che questo periodo di stop forzato non vada sprecato - ha detto l’assessore ai Lavori pubblici Massimiliano Kalmeta - Le ditte affidatarie hanno ricalibrato il piano dei lavori e riorganizzato le maestranze per adeguarsi alle nuove norme di sicurezza. Alla scuola Pescetti stiamo portando avanti un intervento di grande importanza per i nostri studenti che da settembre potranno frequentare una struttura più bella, più sicura, più funzionale. A Palazzo Pretorio stiamo mettendo le basi per avviare il percorso verso la riapertura: alla fine del cantiere riavremo la facciata finalmente liberata dai ponteggi e restituita alla vita della piazza, mentre per gli interni, finalmente in sicurezza, potrà partire la riflessione e la progettazione delle utilizzazioni future. Difficile fare previsioni oggi su questo tipo di intervento, l’elemento fondamentale, al momento, è quello di riuscire a scongiurare il rischio di perdere per sempre un edificio antichissimo e di grande valore storico e architettonico”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it