Indietro

Crac Consorzio Etruria, ex vertici condannati

I due ex presidenti e un consigliere delegato sono stati condannati per bancarotta e assolti dall'accusa di falso in bilancio

FIRENZE — E' arrivato il giorno della sentenza per il processo incentrato sul crac del Consorzio Etruria. Il tribunale fiorentino ha condannato per bancarotta i due ex presidenti Armando Vanni (quattro anni e sei mesi carcere) e Luigi Minischetti (sei anni) e il consigliere delegato Massimo Pagnini (cinque anni e sei mesi). Vanni, Minischetti e Pagnini sono stati invece assolti dall'accusa di falso in bilancio. I due ex presidenti dovranno farsi carico di un risarcimento danni a favore della curatela fallimentare del Consorzio Etruria, da definire in sede di tribunale civile.



Assolti da tutte le accuse Giovanni Turba, Ciro Paradisi e Marco Fontanelli.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it