Indietro

Termoscanner e tute, riapre il cantiere sull'A1

tuta covid

Rigidissime misure di controllo anti-Covid per centinaia di operai. La ripartenza dei lavori tra Barberino e Calenzano annunciata dai sindacati

FIRENZE — E' stato raggiunto un accordo tra sindacati e Pavimental in vista della riapertura del cantiere sull'autostrada A1 tra Barberino del Mugello e Calenzano il 14 aprile dopo la chiusura che durava dai primi decreti adottati dal governo per prevenire il contagio da coronavirus. Ad annunciarlo è una nota della Cgil di Firenze in cui si dà notizia della firma del protocollo tra l'azienda e i sindacati Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil di Firenze. 

Le misure di sicurezza previste per gli operai impegnati nel cantiere, centinaia, sono rigidissime: misurazione della temperatura in entrata e in uscita dall'area dei lavori con chiamata del personale sanitario in caso di febbre oltre i 37,5 gradi, tute integrali, guanti, schermi visivi, occhiali e sanificazioni quotidiane oltre ai test sierologici per tutti. 

L'accordo prevede anche la formazione del personale per spiegare le misure di precauzione da adottare e uno spazio per l'isolamento delle persone con sintomi, un'infermeria attiva giorno e notte e gel igienizzanti.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it