Indietro

Careggi, ok al rinnovo del contratto integrativo

L'accordo firmato tra azienza e sindacati riguarda 4mila dipendenti. Tra i punti forti indennità notturna e regolamentazione degli straordinari

FIRENZE — L'accordo per il rinnovo del contratto integrativo aziendale è stato siglato ieri tra l'azienda ospedaliero universitaria di Careggi, la Rsu e i sindacati Fp Cgil, Cisl Fp, Fials e Fsi. L'ok è arrivato dopo mesi di trattative. 

Il testo prevede, come si legge in una nota della Cgil, l'innalzamento dell'indennità notturna a 25,60 euro, la regolamentazione degli straordinari e l'indennità di pronta disponibilità pagata ogni mese e non più a saldo l'anno successivo. A questo si aggiunge, spiegano ancora i sindacati, l'accordo su una nuova progressione economica con un aumento di salario in busta paga di 500 euro circa per gli infermieri e gli amministrativi che abbiano i requisiti di anzianità professionale.

"Il personale è la risorsa più importante per Careggi e con questo accordo – ha detto il direttore generale di Careggi Rocco Damone – abbiamo condiviso strumenti di valorizzazione delle competenze e delle professionalità che quotidianamente operano in Ospedale al servizio del bisogno di salute dei cittadini. Per questo con un significativo impiego di risorse, l’esperienza professionale degli operatori viene valorizzata con il riconoscimento di aumenti stipendiali relativi alla progressione economica nell’ambito dei rispettivi profili professionali".

Il segretario Fp Cgil Firenze con delega alla sanità Alessio Branciamore ha così commentato il via libera all'accordo. “Si tratta di un accordo importante non solo perché arriva dopo la firma del rinnovo del Contratto nazionale avvenuta lo scorso anno, grazie al quale la contrattazione aziendale viene sbloccata superando la legge Brunetta, ma anche per il contenuto dell'accordo che dà risposte concrete ai dipendenti che tutti i giorni con il loro lavoro sopperiscono alla mancanza di personale garantendo con professionalità i servizi sanitari ai cittadini”.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it