Indietro

Il ritorno del Nano Morgante a Palazzo Pitti

Il ritratto di Braccio di Bartolo realizzato da Bronzino è stato posizionato nella Galleria Palatina e dotato di un innovativo sistema di protezione

FIRENZE — Il Nano Morgante, al secolo Braccio di Bartolo, torna a Palazzo Pitti. Il celebre buffone della corte di Cosimo I de' Medici, ritratto da Bronzino, visse nel palazzo gran parte della propria vita. Il dipinto, realizzato su entrambi i lati, lo ritrae in due momenti successivi di una scena di caccia: prima e dopo la cattura di una ghiandaia. 

Il ritratto è stato posizionato nella sala di Apollo della Galleria Palatina. La precedente collocazione al primo piano degli Uffizi, infatti, metteva a rischio la sua integrità a causa delle vibrazioni del pavimento. Ora la fragilissima opera d'arte è stata protetta con una nuova teca dotata di sistema di assorbimento degli urti e con un vetro antiriflesso di ultima generazione. 

Con la raffigurazione del Nano Morgante su entrambi i fronti del quadro, Bronzino rispose alla disputa sul primato tra pittura e scultura, rispondendo di fatto a chi sosteneva che quest'ultima fosse superiore per la sua capacità di offrire più punti di vista. 

"L'installazione in Palazzo Pitti - ha detto il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt ricordando che quest'anno si celebra il cinquecentenario della nascita di Cosimo I - è un'occasione insieme museografica e celebrativa".

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it