Indietro

Rischia di scomparire per un corno

Inaugurata al museo della Specola la mostra "Il corno violato" dedicata al rinoceronte. Ne rimangono solo trentamila esemplari

FIRENZE — Il rinoceronte, gigante della natura, è a rischio estinzione perché vittima del bracconaggio a causa del suo prezioso corno, ritenuto da molte credenze come un potente afrodisiaco. L'obiettivo della mostra "Il corno violato" è quello di accendere un campanello d'allarme non solo per il rinoceronte ma per tutti i grandi mammiferi a rischio estinzione. 

Tra le opere in mostra i rinoceronti a grandezza naturale di Stefano Bombardieri e i corni di Cristiana Vitartali, simboli di un animale che rischia di scomparire dalla faccia della Terra. Il mercato del corno del rinoceronte porta i bracconieri ad agire senza pietà nei confronti del mammifero spesso ucciso in maniera violenta con i corni che, 48 ore dopo l'uccisione dell'animale, sono già sui mercati del sud est asiatico. Delle cinque specie rimaste due che vivono in Asia sono ormai quasi del tutto compromesse, rimangono in vita solo poche decine di esemplari.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it