Indietro

Un mese in più per tavolini e sedie all'aperto

Gli esercenti hanno richiesto ed ottenuto una proroga delle concessioni straordinarie disposte durante il lockdown per aiutare le attività

FIRENZE — Palazzo Vecchio ha prorogato i termini di scadenza delle concessioni straordinarie per l'allestimento di sedie e tavolini all'aperto, misura disposta durante il lockdown per favorire le attività di somministrazione colpite dalla crisi dovuta al Covid-19.

La concessione gratuita per i tavolini, in forma individuale come aggregata è una misura che "ha svolto un ruolo importante se non essenziale per il settore somministrazione" ha commentato il presidente Santino Cannamela che ha aggiunto "Senza questo provvedimento e quindi la necessità di organizzare tutta la ristorazione “al chiuso” sarebbe stata davvero una ecatombe per il settore". Sono state oltre 1000 le concessioni rilasciate.

La scadenza del prossimo 30 settembre è stata prorogata fino al prossimo 31 ottobre 2020. "L'andamento della situazione meteo che, negli ultimi anni è stato abbastanza clemente, lascia d’altronde prevedere la possibilità di poter usufruire al meglio di questa opportunità anche nel primo scorcio dell’imminente autunno" ha concluso il presidente.

Confesercenti Firenze esulta oggi per la proroga e ricorda "la delibera di esenzione Cosap per tutti i posteggi non alimentari dei mercati della città, il taglio IMU per i proprietari di immobili che accettano di ridurre il canone di affitto e la modifica del regolamento Tari che introduce la possibilità di un alleggerimento dell’imposta  sono provvedimenti richiesti dalla nostra associazione che, per il bilancio di Palazzo Vecchio, valgono qualcosa come 30 milioni di euro".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it