Indietro

Processo Rari Nantes, assolto Pieri e altri otto

Al centro delle contestazioni c'era la sede sulla riva dell'Arno, per presunta occupazione abusiva di aree demaniali fluviali e pericolo inondazione

FIRENZE — Si è concluso con l'assoluzione di tutti e nove gli imputati il processo a carico di Andrea Pieri, presidente della Rari Nantes Florentia, del gestore del bar interno alla sede della società di nuoto sulla riva sinistra dell'Arno e di altre sette persone coinvolte nell'inchiesta a vario titolo.

Al centro del procedimento giudiziario c'era appunto la sede della società: Andrea Pieri era accusato di occupazione abusiva di aree demaniali fluviali e di un ipotetico rischio inondazione in caso di piena dell'Arno: secondo gli inquirenti, la sede della Rari poteva rappresentare un ostacolo al deflusso delle acque. Pieri è stato assolto dalla prima accusa perchè il fatto non sussiste e dalla seconda perchè il fatto non costituisce reato.

E' andata invece in prescrizione l'accusa di aver messo in atto abusi edilizi.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it